Report gara NE Valleverde 2012

Ultima sfida del Campionato DH NordEst 2012 - Villaga 16 settembre 2012

 

Come tutte le “ultime sfide” c'è sempre qualcosa di epico, a partire dalle righe del nostro Presidente , Sandro Ar6, il quale già dalle prime righe del comunicato per le iscrizioni alla gara, suonava perentorio: ragazzi …. c'è in palio il campionato e soprattutto la maglia di campione Provinciale Dh , la prima della storia per la provincia di Vicenza... dobbiamo esserci !

Non c’era scampo. dovevamo per forza esserci tutti.

Il buon Kayo, senza troppi indugi , iscrive il 99% dei tesserati ad forza major.

 

 

Il percorso di gara , memori dell’esperienza del primo round, ha la particolarietà di svilupparsi per soli 1.5km e 90mt di dislivello. Chi poteva, vi partecipava con bici da enduro. Gli altri invece facevano a gara per portarsi a casa quella messa in palio come premio finale a sorteggio. Mica male !

Il giorno della gara si presenta buonissimo sotto l’aspetto meteo , mantenendo le promesse per tutta la giornata. Il terreno si presentava ancora meglio, visto che era stato bagnato dalla pioggia di qualche giorno prima, scacciando la polvere insidiosa che ha caratterizzato la prima gara della stagione.

Il percorso , a differenza della prima, è stato reso piu lungo e difficoltoso nella parte alta: un lungo sottobosco stretto ed a seguire una stradina di circa 300mt quasi pianeggiante tutta da pedalare a mille ! da qui la scelta di molti a preferire una agile e leggera enduro.

La seconda parte rimasta invariata dal “rockgarden” fino al traguardo.

La mattinata delle prove libere , scivola via tranquilla tra i soliti cambi rotti, raggi molli, ammo esplosi, freni rotti e cambio di identità da parte di qualche giovane ( no, non il Marco G..... quello è morto ) ma un giovine che a forza di causa maggiore, corse con la bici rigida piu rigida di una putrella di uno Scania. il nostro Abramo su Nicolai verde Kawasaki non-so-il-nome-ma-tantorigida-anche-per-il-bmx. Da segnalare anche la ferita profonda ( 3 micron e 5 globuli rossi persi) al mignolo della Camilla, tale da temere il peggio per la sua partecipazione.

Come da regolamento si parte per la prima manche alle 13.45, si perchè i soliti casini dei cronometristi, posticiparono di 15minuti la partenza. Nulla da fare, in gara non si scherza. I riders arrivano al traguardo con la faccia stravolta dallo sforzo delle pedalate della parte alta, respirazione affannata, colore paonazzo e tutti a chiedere i tempi e parlare degli errori commessi. Il Team sembra godere di ottima salute. E si prende già vari primi posti temporaneamente, ma già utile per alzare il morale degli atleti.

Mezz'ora dopo la prima si riparte per la manche finale. Quella buona per sistemare i tempi storti.

I risultati del Team AR6 parlano da soli :

Campioni provinciali 2012 e vincitori nelle rispettive categorie

ALBERTI ABRAMO AR6 - NICOLAI DH TEAM cat. Allievi

TAGLIAPIETRA CAMILLA - AR6 -NICOLAI DH TEAM cat. Donne Allieve

GALVAGNI DANIELE - AR6 -NICOLAI DH TEAM cat. Master 2

GASPARELLA GIACOMO - AR6 -NICOLAI DH TEAM cat. Master 3

SCALCON ALESSANDRO - AR6 -NICOLAI DH TEAM cat. Master 4

ZEN PIERANGELO AR6 - NICOLAI DH TEAM cat. Master 5

 

Classifica finale del team Ar6 nel circuito nordest 2012

Allievi maschile

1-Alberti Abramo

Allievi Femminile

1-Camilla Tagliapietra

ELMT

1-Facci Denis

11-Pellanda Oscar

13-Broccardo Marco

26-Vettorazzo Maicol

34-Groppo Samuel

 

Master 1

7-Vigo Christian

 

Master 2

2-Galvagni Daniele

6-Lago Federico

 

Master 3

1-Gasparella Giacomo

8-Costa Alessandro

 

Master 4

3-Giacomini Michele

6-Alessandro Scalcon

8-Tagliapietra Claudio

9-Sonda Valerio

11-Caroli Giovanni

 

Master 5

1-Zen Pierangelo

Durante la premiazione, un incredulo e disorientato Presidente, scattava foto a ripetizione. Un tripudio bulgaro di continui andirivieni dal e sul podio per numerosi atleti del Team Ar6. Il Sandro era ormai incapace di scattare foto, quasi annoiato da cotanta supremazia. Il pomeriggio è stato consumato tra birre, scherzi tra team, interviste, panini, ingarellamenti in pump-track e linea dirt . Cosa ci poteva essere di meglio per prepararsi alla gara delle gare di Bassano ? Ne vedremo delle belle pure li :

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information